Sarò grato a vita a tutta la Dirigenza dell’Ospedale Materno Infantil Vall d’Hebron, qui a Barcellona, per avermi concesso di poter visitare e salutare i bimbi ricoverati nel reparto di Ematologia Oncologica.
Grazie di cuore, per lo splendido lavoro che svolgono, a tutte le infermiere.
Qui con me in foto c’è Cristina che mi ha accompagnato stanza per stanza, più di trenta….


Bello, bello, bello, duro, duro, duro, stomaco, cuore, testa, commozione ed emozione, il respiro si fa forte lì.
Ma grazie.
Ogni occhio ed ogni sorriso dei ninos erano per me quelli di LUCA.
Quella dignità mischiata all’affaticamento, a quel fisico “ridisegnato” dalle medicine.
Quello sguardo a trequarti, lungo, profondo che parla da solo, che scrive una linea che separa un bimbo dalla sua normale vita.
Ho parlato con tutti loro, uno ad uno, tutti hanno il braccialetto di LUCA, io mi porto a casa e nel cuore un bagaglio che solo quei ninos riescono a regalarmi.
Porto con me i lavoretti che Angel, un bimbo, mi ha regalato e che custodiro’ gelosamente insieme a quella mascherina color mare.
Mi riporto anche la lezione di civiltà e di umanità, di professionalità e di rispetto che tutta la Dirigenza dei vari settori dell’Ospedale ha dimostrato venendo a conoscerci ed ascoltarci.

Andrea Ciccioni
pres. “quelli che…con LUCA onlus”

 

Lascia un commento

Could create table version :No database selected