17-09-2012

17 settembre 2012

Comunicati

Il figlio, il nipote, l’amico…..

Il figlio, il nipote, l’amico che ci ha scaldato i cuori in una mattina di dicembre,

che ci ha emozionato in una domenica di marzo nel suo battesimo,

che ci ha emozionato nel giorno del suo primo compleanno,

che ci ha emozionato nel suo ultimo compleanno, il piu’ bello,

che ci ha emozionato il suo primo giorno di asilo, qui all’asilo Colombo-Morandi,che ci ha emozionato il suo ultimo giorno di asilo, con quel cappello “da grande”
lanciato verso il suo futuro,che ci ha emozionato il suo primo giorno di scuola elementare, con quella sua
cartella rosso Ferrari definita nell’acquisto “un vero affare”,

che ci ha emozionato nel suo primo Natale,

nel suo ultimo, il piu’ bello,

che ci ha emozionato con quelle pagelle che descrivevano un LUCA educato, serio,
volenteroso, orgoglioso,

che ci ha emozionato con i suoi guanti da portiere alla “Buffon”, nella sua squadra
di calcio, la Projuve, giocandoci sempre per divertirsi, inconsciamente creandosi
quel carattere con tanta voglia di lottare,

che ci ha emozionato nello scegliere da solo la via delle Fede diventando chierichetto,

che ci ha emozionato tante mattine al momento del saluto per lasciarlo all’oratorio
estivo, al suo “bimbo estate” di Saronno,

che ci ha emozionato ai Palio di Uboldo, alle feste del paese, ai carnevali, alle feste
della Proloco,

Poi lo squarcio della malattia nel periodo in cui si stava preparando alla sua Prima
Comunione,

il figlio, il nipote, l’amico,

che ci ha emozionato piantandoci il cuore in gola con la speranza che fosse tutto un
sogno,

che ci ha emozionato giorno dopo giorno con la sua dignita’, volonta’, caparbieta’,
voglia di vivere, in questo nuovo cammino difficile per chiunque solo al pensiero,

che ci ha emozionato ai suoi rientri a casa, nella sua Uboldo, ai balcone day,

che ci ha emozionato a Santa Maria Maggiore,a Tavullia, a Monza nelle ultime settimane,

che ci ha emozionato lasciandoci una ricca, onesta, vera eredita’ la notte del
17 settembre di un anno fa.

Che ci ha emozionato tanto,
che ci emoziona tanto,
che ci emozionera’ tanto ancora,

LUCA, come tutti i bimbi, meritava di crescere, diventare uomo,marito, papa’,
nonno, affermarsi nel lavoro, nelle amicizie…nella vita,

a noi non dimenticarsi le emozioni che LUCA ci ha regalato, regala tutti i giorni,
che ci continuera’ a regalare.

Ed allora viviamo l’emozione di questa sera, facendo cio’ che LUCA amava tanto,
mangiare in compagnia…..

VIVA LUCA

Papao, 17 settembre 2012

Lascia un commento

Could create table version :No database selected